Huawei P20 e P20 Pro ufficiali: prezzo, specifiche e anteprima Video

Sono finalmente ufficiali. La casa cinese inizia questo 2018 con importanti novità per quanto riguarda la sua offerta di smartphone, a partire dal loro nome. Abbandonata la classica numerazione progressiva in vigore sin dal lontano P6 del 2014 – quando i top di gamma di casa Huawei avevano ancora la sigla Ascend nel nome – la casa cinese ha deciso di ribadire il netto salto in avanti dei suoi smartphone 2018, passando direttamente al 20 che caratterizza tutta la famiglia P20.

Abbiamo già avuto modo di scoprire un assaggio delle novità che caratterizzano la nuova gamma P20 con il lancio del nuovo Huawei P20 Lite – di cui potete scoprirne i dettagli nella nostra recensione completa – tuttavia oggi è tempo di scoprire cosa ha in serbo Huawei per la fascia più alta del suo mercato, grazie ai nuovi P20 e P20 Pro.

Il focus principale di questi due smartphone è il mondo della fotografia e, per il terzo anno di fila, Huawei rinnova la sua partnership con Leica per portare sul mercato un P20 Pro dotato di ben 3 fotocamere posteriori, la cui principale è un’unità RGB da 40 MegaPixel con apertura f/1.8, affiancata da una seconda camera da 20 MegaPixel f/1.6 in bianco e nero e una terza fotocamera telefoto da 8 MegaPixel con rapporto f/2.4. Huawei sembra quindi non voler scendere ad alcun compromesso per quanto riguarda le prestazioni fotografiche del suo top di gamma, dotandolo di una fotocamera per ogni condizione di scatto che raggiunge 109 punti su DXOMark.

  • tripla fotocamera
  • 40MP con apertura f/1.8, sensore RGB 1/1.73″ con struttura Quad Bayer, lente con lunghezza focale equivalente a 27mm
  • cam secondaria da 20MP con apertira f/1.6, sensore monocromatico 1/2.78″, lente con lunghezza focale equivalente a 27mm
  • cam tele da 8MP con apertura f/2.4, sensore RGB 1/4.4″, lente con lunghezza focale eauivalente a 80mm, OIS
  • apertura di default equivalente a lunghezza focale di 55mm
  • PDAF sul sensore principali
  • registrazione video in 4K
  • video in slow-motion 720p @960fps

La personalizzazione offerta dalla collaborazione con Leica si estende anche alla presenza di un ISP e un sensore per la misurazione della temperatura colore dell’ambiente completamente personalizzati dalla casa europea. La fotocamera da 8 MegaPixel è dotata di una lente VARIO-SUMMILUX in grado di permettere lo zoom ottico sino a 3X, mentre si riesce ad arrivare sino a 5X sfruttando la funzione HybridZoom che garantisce il mantenimento dei dettagli anche a questo livello di ingrandimento. Particolarmente grande il sensore principale che presenta dimensioni pari a 1/1.7″ (circa 7,76 x 5,82mm). Segnaliamo anche la possibilità di raggiungere valori ISO sino a 102400, probabilmente con il sensore B/N.

Huawei P20 si differenzia dalla versione Pro per la presenza di sole due fotocamere posteriori, una principale da 12 MegaPixel, con pixel di dimensioni pari a 1,55 micron, e lo stesso sensore da 20 MegaPixel f/1.6 in B/N presente sul Pro. Entrambi gli smartphone, invece, presentano una fotocamera anteriore da ben 24 MegaPixel, dotata di funzionalità AI avanzate, come la possibilità di ritoccare il volto in tempo reale e di utilizzare la funzione 3D Portrait Lighting.

Tutte le funzionalità AI degli smartphone sono rese possibili dalla NPU (Neural Network Processing Unit) presente nel SoC Kirin 970 (octa core 4x Cortex-A73@ 2,36GHz + 4x Cortex-A53@ 1,8GHz e GPU Maliu-G72 MP12@ 850MHz), già presentato in occasione del lancio di Mate 10 Pro. Grazie a questo componente è possibile sfruttare l’AI presente negli smartphone per riconoscere sino a 19 tipi di scene diverse in fase di scatto, in modo da adottare il bilanciamento migliore per la situazione. Non manca il riconoscimento degli oggetti e una nuova funzione denominata 4D Predictive Focus, la quale permette al dispositivo di identificare gli oggetti in movimento, predirne i movimenti e realizzare scatti perfettamente a fuoco.

Le funzioni AI si arricchiscono anche della presenza della AI-Assisted Composition, che offre consigli in tempo reale riguardo la composizione dello scatto, e il nuovo Huawei AIS (AI Image Stabilization), in grado di migliorare notevolmente la stabilizzazione delle immagini. I nuovi P20 sono in grado di supportare la stabilizzazione video su 6 assi e la possibilità di girare filmati in slow motion sino a 960 fps a 720p. Per finire, Huawei integra una versione personalizzata dell’app Prisma, dotata di consigli per i filtri in tempo reale in base alle condizioni dello scenario, e con capacitò di elaborazione superiori di 3-4 volte rispetto alla versione classica, grazie all’interazione con la NPU di Kirin 970. Huawei ha anche annunciato di aver integrato in maniera nativa le nuove API ARCore di Google.

L’Intelligenza Artificiale non è presente solo nella gestione delle fotocamere, ma è integrata all’interno di tutta la personalizzazione realizzata da Huawei per i suoi nuovi P20 e P20 Pro. L’interfaccia EMUI 8.1, basata su Android 8.1 Oreo, permette agli smartphone di mantenere un ottimo livello di prestazioni nel tempo, grazie a tutti gli accorgimenti offerti dal sistema di manutenzione smart presente, al quale si aggiunge la funzione Huawei Share 2.0 – dedicata alla condivisione istantanea di file tra dispositivi Huawei, PC e Mac – e una nuova funzione che permette il collegamento wireless ad un monitor esterno. Non manca anche lo split screenper la gestione contemporanea di due app.

Grande attenzione anche per il comparto audio, grazie al supporto allo streaming via Bluetooth di file audio a 990 kbps e allo standard Dolby Atmos, BT aptX, aptX HD, LDAC e LHDC. Tra gli accessori dedicati troviamo il nuovo Huawei DAC Headphone Amplifier, un DAC esterno in grado di permettere la decodifica di file a 384 KHz lossless a 32 bit e di gestire cuffie di fascia alta con impedenza sino a 600Ω.

Per quanto riguarda il comparto batteria, invece, torna la ricarica rapida Huawei SuperChargecon certificazione TÜV Safety, mentre l’AI interviene sulla gestione energetica dei due dispositivi, i quali sono dotati di una batteria da 4000 mAh (P20 Pro) e da 3400 mAh (P20). Troviamo anche una porta USB Type-C 3.1, connettività 4G LTE Dual SIM (4G + 4G) fino a 1.2Gbps, Bluetooth 4.2, WiFi 802.11ac, 4×4 MIMO e chip NFC. Tra gli aspetti migliorabili troviamo la mancanza di una certificazione per l’impermeabilità su P20, la rimozione del jack audio da 3.5mm e nessun supporto alla tecnologia di ricarica wireless. P20 Pro è invece dotato di certificazione IP67.

Il design dei nuovi Huawei P20 e P20 Pro è caratterizzato dalla presenza di un display LCD FullView da 18,7:9 5.8″ su P20 e da ben 6.1″ OLED su P20 Pro, entrambi con risoluzione 2240 x 1080 pixel, dotati di notch e funzionalità software che consentono di camuffarlo. Entrambi gli smartphone sono dotati di sensore di impronte digitali frontale e integrano anche la possibilità di effettuare lo sblocco tramite il riconoscimento del volto dell’utente.

Tra le particolarità dei nuovi top di gamma 2018 di Huawei figura la nuova colorazione Twilight, la quale si va ad aggiungere alle altre Black, Midnight Blue e Pink Gold con cui saranno disponibili entrambi gli smartphone. La versione Twilight è caratterizzata dall’applicazione di diversi strati di colorazione al di sotto del vetro posteriore, i quali permettono di ottenere un cambio tonalità graduale e riflessi molto particolari.

Huawei P20 è disponibile da oggi al prezzo di 679 Euro per la sola versione con 4GB di RAM 128GB di memoria interna UFS non espandibile, mentre P20 Pro richiederà ben 899 Euro per la versione 6/128GB (disponibilità dal 6 aprile). Huawei ha anche pensato di proporre degli accessori dedicati al comparto audio. Oltre al già citato DAC esterno, la società cinese ha presentato anche le cuffie Huawei FreeBuds e le Huawei Active Noise Canceling Earphones 3. Le prime sono degli auricolari totalmente wireless, mentre le seconde sono cuffie dotate di certificazione audio Hi-Res, connettore USB Type-C e tre modalità di cancellazione attiva del rumore.

marzo 28, 2018

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *